Trattare l'acqua delle minipiscine idromassaggio

16 April 2019

Trattare l'acqua delle minipiscine idromassaggio

Avere a propria disposizione una minipiscina idromassaggio rappresenta un una vera e propria esperienza fatta di comfort e relax. È altresì importante avere cura della struttura e comprendere come trattare l’acqua della minipiscina idromassaggio, per un liquido sempre cristallino ed in condizioni ottimali.

Tra i consigli più frequenti c’è senza ombra di dubbio quello di cambiare l’acqua con una buona frequenza, sfruttando inoltre tutte le potenzialità dei diversi prodotti chimici, in grado di mantenere un’acqua perfetta anche per lungo tempo.

Opportuni e fondamentali suggerimenti

All’interno delle minipiscine idromassaggio il ricambio completo dell’acqua andrebbe fatto con una frequenza che va dai 7 ai 10 giorni, in stretta relazione con il numero di volte in cui la struttura viene utilizzata, il numero di persone che ne fanno uso ed i diversi mutamenti di temperatura a cui è sottoposta.

È fondamentale utilizzare una buona coperta termica che ha il compito di mantenere la giusta temperatura senza perdita di calore, ma anche di evitare la contaminazione con insetti ed impurità. Proprio per questo è importante mantenere la copertura in ottimo stato e pulirla costantemente sia nella parte a contatto con l’acqua che in quella esterna.

Un discorso molto simile vale anche per la cartuccia filtro, che occorre detergere in maniera assidua, andando a pulire i diversi intervalli di fessura che compongono l’articolo.

Per migliorare le condizioni totali e trattare al meglio l’acqua della minipiscina idromassaggio è bene utilizzare anche un protettore anti-calcare. Il suggerimento è quello di sfruttare le potenzialità di prodotti capaci di creare una vera e propria barriera di protezione contro il calcio.

Per la sicurezza tua e delle persone che utilizzano la minipiscina è significante controllare costantemente i livelli di Ph, con lo scopo di evitare un numero di impurità troppo elevato ed un livello fuori dalla norma.

Spesso, tra gli errori più comuni sul trattare l’acqua della minipiscina idromassaggio, c’è quello di utilizzare dei prodotti non indicati, che rischiano di danneggiare realmente tutti l’impianto, come ad esempio i prodotti schiumogeni che mal si adattano alla combinazione con l’acqua calda.

Filtrare l’acqua in maniera adeguata

Esistono diverse tipologie di filtraggio:

  • Filtro a sabbia
  • Filtro a cartuccia
  • Filtro a calza

  • Il filtro a Sabbia è sicuramente uno dei più utilizzati, poiché, insieme alla pompa filtrante rappresenta il cuore dell’impianto di filtrazione ed è realizzato con 2 parti ben distinte: un contenitore e d una valvola con diverse vie che garantisce il controllo delle diverse funzioni. Nella parte interna è presente della sabbia di quarzo che trattiene tutte le impurità e reimmette l’acqua filtrata all’interno delle strutture.

    Comprendere il funzionamento dei filtri a cartuccia per minipiscina è davvero semplice, si tratta di un articolo anch’esso presente all’interno dei modelli disponibili all’interno del nostro catalogo. È realizzato con cellulosa e polammide e si presenta con un alto grado di filtrazione ed un sistema di manutenzione estremamente semplice e funzionale.

    Questi sono i nostri consigli per chi desidera comprendere come trattare l’acqua e come sfruttare al meglio la tua area relax con una struttura sempre efficiente e funzionale.


    Visita anche
    Minipiscina detta anche piscina fuori terra o vasca idromassaggio
    Minipiscina detta anche piscina fuori terra o vasca idromassaggio
    I nostri Partner
    Partner Zelo's Beach Club
    Terme di Genova Partner
    Grande Fratello Vip partner
    Minipiscina.net, un marchio: Dimhora Srl via Val Lerone 21 - 16011 Arenzano (GE) - Cap. Soc. Euro 60.000,00 - P.Iva: 02263590990
    Realizzazione e Web Marketing: Queryo