I Vantaggi del Nuoto per la Riabilitazione

2021-06-21

Riabilitazione in Acqua: tutti i Benefici del Nuoto

Da qualche decennio l’idroterapia è stata integrata nei percorsi di riabilitazione per gli innumerevoli vantaggi a favore della mobilità e del ripristino dell’efficienza muscolare. I benefici del nuoto sono conosciuti sin dall'antichità, ma è solo grazie al miglioramento delle terapie di riabilitazione in ambienti medicalizzati che questa pratica è diventata centrale nel processo di riappropriazione dei movimenti basici del corpo e del buon funzionamento delle articolazioni.

L’idroterapia è consigliata infatti sia nella preparazione fisica pre-operatoria in vista di un intervento sia come cura riabilitativa post-operatoria: in questo ultimo caso la terapia in acqua inizia quando la cicatrizzazione è già avanzata e in assenza di punti di sutura.

Le caratteristiche dell'acqua che assicurano innumerevoli benefici alle persone con mobilità ridotta e a quelle che devono affrontare un periodo di riabilitazione, sono in particolare:

 

  • Assenza di gravità: con l’immersione in acqua il peso corporeo diminuisce fino al 90%, il che consente di alleggerire la pressione sulle articolazioni, consentendo la ripresa degli esercizi di deambulazione con maggiore facilità.
  • Viscosità: l’acqua, avendo una densità specifica superiore a quelle dell’aria, oppone al movimento del corpo una maggiore resistenza, che consente di rinforzare la muscolatura in modo efficace senza usare pesi aggiuntivi ed attrezzi specifici. E’ proprio grazie a queste caratteristiche fisiche dell’acqua che possiamo ottenere numerosi vantaggi con il nuoto controcorrente, in ambienti riabilitativi e non.
  • Temperatura: le vasche riabilitative solitamente hanno una temperatura compresa fra i 31°C e i 35°C che aumenta la vascolarizzazione e il recupero muscolare. Molte piscine per il nuoto controcorrente sono munite di un sistema autonomo di riscaldamento che consente di recuperare più velocemente da un infortunio e riprendere gradualmente a svolgere un’attività fisica grazie agli effetti vasodilatatori dell’acqua.

Potremmo quindi concludere che i programmi riabilitativi in acqua permettono di ottenere numerosi benefici sulle condizioni fisiche, come:

 

  • Miglioramento del tono muscolare: grazie alla riduzione del peso corporeo ottenuto dall’immersione nell’acqua si possono eseguire con facilità movimenti che implicano un lavoro muscolare. La ripetizione di questi esercizi in un ambiente di microgravità giova al recupero del tono della muscolatura.
  • Miglioramento della mobilità articolare: gli esercizi eseguiti in acqua permettono di alleviare il carico che devono sopportare le articolazioni e favoriscono il recupero di una buona mobilità del sistema articolare.
  • Miglioramento dell’equilibrio e della propriocezione: il nuoto permette alle persone con difficoltà di deambulazione di muoversi in tutta sicurezza all’interno della vasca e di recuperare l’equilibrio. L’ambiente che si crea in piscina giova allo sviluppo di una maggiore consapevolezza del proprio corpo nello spazio.

Il nuoto è un’attività essenziale per favorire una corretta riabilitazione e un recupero ottimale della mobilità nelle fasi pre e post-operatorie e a tutte le età. Continua a seguire il nostro blog per ottenere maggiori informazioni sui benefici delle minipiscine a idromassaggio e sulle vasche da nuoto controcorrente: per te tanti consigli e informazioni utili al tuo benessere .

BACK TO TOP ;