Vantaggi Nuoto Controcorrente

2021-01-05

I vantaggi del nuoto controcorrente per la riabilitazione

Il nuoto controcorrente è spesso utilizzato come tecnica di riabilitazione motoria per il recupero muscolare e funzionale in seguito a problematiche o patologie di tipo ortopedico o neurologico.

Più precisamente esso consiste nella pratica di esercizi a carattere aerobico, di medio-bassa intensità, finalizzati al mantenimento della forma fisica o al ripristino delle capacità motorie e di una buona elasticità dei tessuti e dei muscoli. Indicata perlopiù per pazienti giovani e sportivi ma prescritta spesso anche agli adulti e a soggetti di tutte le età dopo un infortunio, questa pratica ha innumerevoli benefici per l’apparato cardio circolatorio ma soprattutto per il sistema muscolo-scheletrico.

Nuotare contro una forza opposta, quella della corrente appunto, implica uno sforzo molto maggiore rispetto alla pratica tradizionale, pertanto consente il mantenimento della forma fisica e di un buon tono muscolare, non a caso questa tecnica di riabilitazione è sempre più utilizzata dai fisioterapisti per ripristinare abilità e capacità motorie.

I vantaggi dell’idrokinesiterapia ossia delle tecniche riabilitative in acqua si apprezzano maggiormente nelle piscine controcorrente proprio perchè praticare attività fisica in senso contrario a quello dell’acqua della vasca aiuta a ridurre il sovraccarico su articolazioni e muscoli.

I benefici di questa tecnica di riabilitazione sono numerosi, in particolare si possono riassumere in:

  • Miglioramento della resistenza cardio-vascolare. Oltre ad essere un ottimo allenamento fisico capace di coinvolgere contemporaneamente tutti i muscoli, il nuoto controcorrente è utilizzato spesso in seguito ad un infortunio per accelerare i tempi di recupero e allenare al meglio la respirazione. La terapia in acqua, se svolta con queste modalità, favorisce un miglioramento delle capacità cardiache migliorando il trasporto di ossigeno ai tessuti del corpo e dunque contribuendo alla loro rigenerazione.
  • Azione antistress. Nella riabilitazione post-traumatica è spesso indispensabile lavorare sul ripristino del benessere fisico ma anche di quello psichico, ma soprattutto sullo stato infiammatorio dell’organismo. Nuotare controcorrente aiuta a stimolare una maggiore produzione di endorfine, con il vantaggio di ottenere un benessere generale.
  • Riduzione degli edemi e del dolore. L’azione di pompaggio svolta dal movimento contrario a quello dell’acqua fa si che all’interno delle vasche si possa ottenere un notevole miglioramento di gonfiori ed una riduzione degli stati dolorosi. Unitamente all’azione di galleggiamento, si ottiene una buona stimolazione linfatica che agisce sul corretto drenaggio dei liquidi, con conseguente riduzione degli stati infiammatori.
  • Per favorire una veloce ripresa può essere particolarmente vantaggioso poter svolgere questo tipo di allenamento in totale autonomia, ad esempio utilizzando le minipiscine controcorrente, dispositivi disponibili in diverse tipologie che associano le funzionalità dell’idromassaggio e della cromoterapia con i vantaggi del nuoto.

    Sul nostro Blog trovi tanti utili suggerimenti per scegliere il prodotto che fa per te e tante informazioni utili sul nuoto controcorrente e i suoi benefici, continua a seguirci per non perdere i consigli dei nostri esperti.

    BACK TO TOP ;