Cambiare l’Acqua di una Minipiscina

22 June 2020

Cambiare l’Acqua di una Minipiscina

La minipiscina ci offre la possibilità di godere di diversi momenti di relax all’interno della nostra casa: per mantenere le prestazioni ottimali è necessario eseguire periodici interventi di manutenzione, primo tra tutti il controllo quotidiano della qualità dell’acqua. In questo articolo vi daremo alcuni consigli utili relativi alla frequenza con la quale si deve cambiare l’acqua nella minipiscina, raccomandandovi di seguire anche dei personali accorgimenti che mutano in base al fatto che che la vasca sia posizionata all’aperto o in un ambiente chiuso quindi maggiormente preservato da agenti esterni, come polvere, foglie ed insetti. Bisogna inoltre tenere in considerazione altri aspetti, come la dimensione che può variare notevolmente tra i modelli monoposto e le più capienti minipiscine idromassaggio per 8 persone, ed ovviamente alla frequenza di utilizzo.

I consigli per un dispositivo sempre perfetto

Prima di decidere quando cambiare l’acqua della minipiscina, è bene tener presente che il liquido che usiamo per riempire la vasca arriva da una condotta idrica con determinate caratteristiche di durezza e che per ragioni fisiche naturali legate alla sua composizione chimica non è mai completamente depurato. A questo fenomeno biologico, come già accennato, si sommano dei fattori esterni che inevitabilmente incidono sulla qualità e la purezza dell’acqua. Primo tra tutti le sostanze prodotte dal nostro corpo e ovviamente il luogo nel quale è installata la vasca. Quelle allestite in uno spazio chiuso si manterranno pulite molto più a lungo delle vasche sistemate all’esterno ed esposte agli agenti atmosferici.

È importante evidenziare che il sistema di filtraggio presente nelle minipiscine permette di mantenere la stessa acqua per lunghi periodi. Il nostro consiglio è comunque di eseguire le seguenti verifiche periodiche per capire se sia il caso di sostituirla più spesso:

  • test quotidiano dei valori del PH tramite appositi strumenti, tenendo conto che deve essere compreso tra 7.2 e 7.6;
  • controllo settimanale e pulizia dei filtri con prodotti idonei per eliminare gli eventuali residui;
  • utilizzo dell’ozonizzatore per ridurre sino al 35% l’impiego di igienizzanti chimici.

Con questi semplici passaggi potrai avere sempre un dispositivo pulito ed efficiente e al contempo cambiare l’acqua della minipiscina con minore frequenza. Per chi usa la propria vasca stagionalmente, si consiglia inoltre di svuotare la minipiscina idromassaggio al termine del periodo di utilizzo e di procedere ad un’accurata pulizia e manutenzione, per trovare un dispositivo perfetto e pronto all’uso all’inizio della stagione successiva. Continua a seguire il nostro blog per rimanere sempre aggiornato sulle novità dal mondo delle minipiscine e con gli indispensabili suggerimenti degli esperti per godere a pieno di tutti i benefici dell’idromassaggio.


Visita anche
Minipiscina detta anche piscina fuori terra o vasca idromassaggio
Minipiscina detta anche piscina fuori terra o vasca idromassaggio
I nostri Partner
Partner Zelo's Beach Club
Terme di Genova Partner
Grande Fratello Vip partner
Minipiscina.net, un marchio: Dimhora Srl via Val Lerone 21 - 16011 Arenzano (GE) - Cap. Soc. Euro 100.000,00 - P.Iva: 02263590990
Realizzazione e Web Marketing: Queryo